Abbiamo trovato 0 risultati. Vedi i risultati
Ricerca Avanzata
abbiamo trovato 0 risultati
I tuoi risultati di ricerca

Compravendita: consigli per chi deve acquistare casa

Pubblicato da Dimora Immobiliare sopra 14 Settembre 2020
| 0

Ecco per te altri consigli utili da tenere a mente quando devi acquistare casa e che possono aiutarti ad affrontare uno dei momenti più importanti e delicati della vita con maggiore serenità. 

Prima di trovare la casa giusta da comprare, spesso capita di vedere decine di immobili finché non trovi quello che ha tutte le caratteristiche che cercavi davvero.

Molte persone all’inizio pensano di acquistare casa da un privato pensando che sia la soluzione più semplice (ed economica) per comprare casa.

Ma è veramente così?

A meno che tu non stia acquistando da una persona fidata che conosci personalmente, nella pratica, dopo che aver visitato senza successo le prime 5 o 6 case, ci si rende conto che è decisamente meglio affidarsi ad un’agenzia immobiliare seria.

Il motivo è che l’agenzia può offrirti assistenza e sostegno necessari ad accompagnarti in tutte le diverse fasi che riguardano l’acquisto di una casa.

In qualità di agente immobiliare il mio ruolo è proprio quello di aiutarti e guidarti  ad acquistare la casa giusta per soddisfare tuoi desideri e qui di seguito trovi alcuni consigli preziosi se stai cercando la tua nuova casa.

1) Inizia a fare la tua ricerca con le idee ben chiare in testa

Quando devi comprare casa, dovresti sapere con certezza cosa stai cercando, per evitare continui ripensamenti e dubbi esistenziali.

Se nemmeno tu hai le idee chiare su quello che pensi vada bene per le tue necessità (ed il tuo budget) anche dopo la visita immobiliare ti sentirai spaesato e non concluderai mai perché resterai sempre con l’incertezza di aver fatto la scelta giusta.

Quando arriva il momento di dire: “Si, la prendo”, tutta la sicurezza che pensavamo di avere spesso sparisce senza motivo.

Ho visto tanti clienti che arrivano in agenzia per la loro consulenza, sembrano avere le idee abbastanza chiare ma poi a conti fatti così non è.

Per esempio capita che dopo qualche visita, una coppia si trova spiazzata perchè gli piacciono 2 appartamenti completamente diversi tra loro e si ritrovino a non saper scegliere cosa sia meglio.

Non sanno nemmeno decidere se vogliono un immobile già sistemato o uno da ristrutturare, perché non vogliono spendere troppo ed hanno paura dei lavori troppo lunghi.

Erano entrati belli decisi ed adesso sembrano non sapere più cosa vogliono.

Questi sono i classici clienti che hanno assoluto bisogno dei consigli di un professionista e che se optassero per il “fai da te” si ritroverebbero in grossi guai.

Un Agente immobiliare esperto al proprio fianco è la persona a cui affidarsi completamente per portare a conclusione una trattativa in tempi ragionevoli e soprattutto senza brutte sorprese.

Prima di arrivare alle cose burocratiche, c’è bisogno di un’analisi a monte:

  • Che tipo di casa stai cercando?
  • Che zona t’interessa di più? Valuta bene pro e contro una volta per tutte.
  • Quali sono le caratteristiche fondamentali che non possono mancare?

Se dai risposta a queste semplici domande e ricerchi solo immobili che siano coerenti con esse, le visite daranno molti più frutti e sarà più facile trovare la casa giusta con pochi appuntamenti mirati.

2) Controlla ogni aspetto della casa

Prima di avviare una trattativa immobiliare devi essere in grado di controllare bene l’immobile in ogni suo aspetto.

Se l’appartamento è in una costruzione, non considerare solo l’aspetto estetico, la zona o il prezzo finale ma accertati anche che sia tutto a posto sia dal punto di vista pratico che legale.

Questo vale anche per gli immobili che non sono da ristrutturare.

A questo proposito per sentirti più sicuro, una volta che hai individuato la casa che ti interessa davvero, fai qualche visita anche con dei tecnici di tua fiducia.

Ad esempio ti suggerisco di portare con te un bravo elettricista in modo da valutare gli impianti e anche un idraulico per far analizzare il valore di perdita e di umidità.

Non sottovalutare mai anche lo stato del tetto, soprattutto se sei all’ultimo piano, perché eventuali ristrutturazioni possono costare davvero care. Se previste, vanno calcolate nel valore dell’immobile.

3) Verifica tutta la documentazione

Verificare la documentazione insieme all’Agente ti servirà per capire se tutto è conforme alle norme di legge, così come è importante anche richiedere un estratto di pagamento delle spese condominiali.

Difatti, nel caso in cui ci dovessero essere sospesi, potresti essere obbligato a pagarli di tasca tua nel momento in cui diventerai il nuovo proprietario. Meglio tutelarsi per non avere sorprese.

Non avere timore di fare domande: hai il diritto di essere informato per bene su qualsiasi cosa non ti sia chiara.

Controlla la documentazione che attesta la classificazione energetica e fatti dare una copia della planimetria per portarla a casa e visionarla con calma, magari insieme a qualcuno di competente come un geometra di fiducia.

4) Assicurati di conoscere con precisione le spese di acquisto

Prima di decidere di comprare casa, informati bene su quali saranno le spese effettive a cui andrai incontro.

Richiedi un preventivo dei costi dettagliato, nel quale dovranno essere  chiare le diverse voci economiche, quindi anche l’ammontare di imposte e onorari comprensivi di Iva, le spese notarili, le spese per l’accensione di mutuo, etc.

5) Stipula un contratto preliminare di compravendita

Quando finalmente hai scelto e tutto ti torna, metti nero su bianco la tua offerta ufficiale con un contratto preliminare di compravendita (il cosiddetto compromesso).

Questo passaggio è fondamentale: attraverso il versamento di una caparra confirmatoria, andrai a bloccare legalmente l’immobile con un vincolo ufficiale tra te ed il proprietario di casa.

In un altro articolo abbiamo già parlato dell’importanza di inserire una caparra importante, così da evitare brutte sorprese e ripensamenti del proprietario.

6) Negozia il prezzo

Il compito del mediatore è anche quello di aiutarti a negoziare il prezzo di vendita della casa in tuo favore.

Chiedere uno sconto sul prezzo iniziale dell’immobile è abbastanza comune. Riuscire a fare una trattativa brillante può aiutarti a recuperare un po’ di margine per pagare le spese accessorie e quelle che verranno, iniziando da tasse, imposte e rogito notarile.

Non sempre è possibile strappare uno sconto. Molto dipende anche dalle necessità del venditore, da quanto tempo la casa è in vendita ed ovviamente anche dal prezzo di partenza.

Spesso i venditori pubblicano un prezzo più alto, consapevoli che poi dovranno limare qualcosa in sede di trattativa. Recentemente però, molti stanno adottando la strategia di uscire sul mercato già con un prezzo “onesto”: in quel caso il margine di trattativa è minore.

Insomma questi sono i 6 passaggi sono assolutamente fondamentali e quando si parla di una compravendita immobiliare la fretta è sempre una cattiva consigliera.

Per questo motivo fai le tua valutazioni con calma insieme al tuo Agente di fiducia, prenditi il tempo per mettere a posto tutta la documentazione. Solo quando hai tutte le carte in regola fai la tua offerta.

Legarsi per 20 o 30 anni ad un mutuo per una casa che in realtà non fa per te è un rischio che non vale la pena correre. Quindi scegli con calma e poi sii deciso quando c’è da chiudere la partita.

Se avrai al tuo fianco il tuo Agente, tutto questo sarà ancora più facile, veloce e sicuro.

Per avere la tua consulenza personalizzata non devi fare altro che prenotare gratuitamente cliccando qui sotto ⬇

Lascia un commento

Confronta gli Immobili